Approfondimento

Osteopatia

”L’Osteopatia si basa sulla perfezione del lavoro della Natura. Quando tutte le parti del corpo umano sono in ordine stiamo bene. Quando non lo sono la conseguenza è la malattia. Quando le parti vengono riaggiustate la malattia lascia il posto alla SALUTE.”

A.T. Still

Osteopatia, alterazione della mobilità articolare e tessutale:

Quando alle persone dico che sono un osteopata mi rispondono bene allora aggiusti le ossa oppure ti occupi di osteoporosi…

Non è per niente così, voglio spiegare meglio.

L’osteopatia si occupa non soltanto di ossa ma anche di nervi, legamenti, muscoli, articolazioni, sistema viscerale, sistema craniale e di qualsiasi alterazione della mobilità articolare e tessutale.

Insomma, l’osteopatia si occupa della persona nella sua totalità senza dimenticare il piano emozionale.

Alterazione della mobilità articolare: l’Osteopatia può essere utile nel risolvere mal di schiena, i dolori alla cervicale e tutte le problematiche articolari… però forse non tutti sanno che è un aiuto fondamentale anche per la stitichezza, il mal di testa, il reflusso gastroesofageo, i dolori mestruali e tanto altro ancora…

Una volta esclusa qualsiasi patologia dal punto di vista medico, l’osteopata aiuta il paziente a risolvere le sue problematiche attraverso un ascolto globale del corpo che permette di trovare la causa del sintomo.

Osteopatia, alterazione della mobilità articolare e tessutale: Grazie allo studio e all’ approfondimento della fisiologia e dell’anatomia corporea andiamo direttamente alla ricerca di ciò che provoca il dolore piuttosto che attenuare i sintomi.

Vediamo in che modo…

Innanzitutto, viene raccolta un’accurata anamnesi e viene svolta la valutazione di tutto il corpo attraverso precise tecniche di ascolto manuale. Si parte valutando la postura con il paziente in piedi poi steso sul lettino si eseguono i test a tutte le articolazioni e si cerca di capire se ci sono tensioni a livello delladdome, del torace o del cranio.

Da qui inizia la mia ricerca…

Proprio come un investigatore inizio a dipanare la matassa di indicazioni che il corpo mi offre e inizio a risolvere l’enigma. Cerco di individuare la zona più bloccata e, anche se lontana dalla causa, approfondisco l’ascolto di tutte le connessioni anatomiche che hanno portato a un dolore così forte.

Quindi la funzione è stata alterata dalla struttura o la struttura ha alterato la funzione?

Tutti i giorni vedo persone che prima di venire da me hanno già provato farmaci e altri rimedi che spesso loro stessi definiscono “Acqua fresca”!

Quindi, a questo punto un trattamento manuale, che vede e considera la persona nella sua interezza, potrebbe risolvere il problema.

Importante é cambiare l’approccio mentale che vede e ascolta solo il sintomo che emerge, anziché andare a ricercare la causa del malessere. L’osteopatia permette alla persona di percepire se stessa, e di essere co-protagonista della sua salute, mettendo in campo anche le proprie emozioni laddove ci sia stato un trauma, una difficoltà o tanto stress che abbiano contribuito ad acuire il dolore fisico.

E voi cosa scegliete tra attenuare temporaneamente il sintomo o scoprire e risolvere la causa del problema?

%MCEPASTEBIN%

I vantaggi del trattamento osteopatico:

R

Rapida soluzione della sintomatologia dolorosa

R

Notevole riduzione del consumo di farmaci

R

Riduzione delle lesioni gastrointestinali

R

Riduzione delle indagini radiologiche

R

Riduzione del numero di interventi chirurgici

R

Riduzione delle perdite di giornate di lavoro

Osteopatia, alterazione della mobilità articolare e tessutale:

  • Come si svolge una visita dall’osteopata:
    Completa valutazione della postura del paziente, distribuzione del peso, tipologia, tensioni, contratture, spasmi, qualità dei tessuti, della pelle, eccetera;
  • prove funzionali globali, regionali e locali, test passivi, attivi e specifici per gli obiettivi della valutazione;
  • palpazione dei differenti tessuti e ritmi fisiologici per accertare l’origine e la severità dei blocchi osteo-articolari e delle tensioni tessutali, così come l’importanza della restrizione, che genera e che impone all’organismo, localmente e/o a distanza, una compensazione;
  • identificazione delle cause e sintesi di tutti i risultati ottenuti;
  • trattamento osteopatico.

Obiettivi del trattamento

  • Curare la persona secondo i disturbi riferiti (dolore, limitazioni funzionali, disordini somatici);
  • trattare le cause delle specifiche disfunzioni corporee;
  • ristabilire il movimento e preservare l’equilibrio tra i differenti meccanismi e sistemi dell’organismo.

L’osteopatia è una professione che mira al mantenimento della salute, che si indirizza a tutte le persone, dal neonato all’anziano.
È indicata in tutti i disturbi di origine funzionale quando, in assenza di lesioni organiche, compaiono sintomi fastidiosi causati da un’alterazione della mobilità articolare e tessutale.

Le indicazioni al trattamento osteopatico sono:

Strutturali: normalizza le articolazioni, i muscoli e i legamenti e quindi è indicato nelle patologie meccaniche relative a:
colonna vertebrale: sciatiche, cruralgia, lombalgie, ernie del disco, cervicalgie, dorsalgie, nevralgie cervico-brachiali, nevralgie intercostali, torcicollo;
arti: distorsioni, tendiniti, epicondiliti, epitrocleiti, sindrome del tunnel carpale, periartriti;
cranio-mandibolari: mal di testa, emicranie, nevralgie facciali e del trigemino, alcuni tipi di vertigini, disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare;
viscerali: i visceri, come tutti gli organi del corpo, possono andare in disfunzione; i disturbi più frequenti sono rappresentati da coliche epatiche, gastriti, coliti, ernie iatali, stipsi, reflusso gastro-esofageo, disturbi vescicali;
pediatriche: asimmetrie del cranio (per esempio plagiocefalia), disturbi gastro-intestinali, disturbi del sonno, torcicollo, otiti ricorrenti, piede torto;
▪ ostetriche e ginecologiche: sciatalgie e lombalgie in gravidanza e nel post partum, riequilibrio del pavimento pelvico, dolori mestruali, cistite interstiziale, dolore pelvico cronico, sindrome aderenziale dopo taglio cesareo o interventi chirurgici addomino-pelvici;
sportive: migliora le performance, previene gli incidenti e accelera i tempi di guarigione e recupero.

Mi occupo anche di

Osteopatia pediatrica

Una tra le più importanti e riconosciute pratiche osteopatiche, si rivolge al nascituro e a tutta la sua età evolutiva.  L’osteopatia tratta il paziente e non la malattia. L’intenzione è quella di ripristinare l’integrità strutturale e la continuità dei fluidi. Solo allora il corpo potrà mettere in atto il suo potere d’autoguarigione.

Fisioterapia e riabilitazione sportiva

Lo scopo è quello di dare alla persona che si affida a me un concetto più allargato di salute, che parta dall’assenza di dolore fino ad arrivare a un miglioramento della qualità della vita.

Mal di testa e Manipolazione viscerale

La straordinaria capacità dell'Osteopata consiste nel cerare e trovare la causa che provoca uno squilibrio nel corpo umano da cui scaturisce il sintomo e di conseguenza il malessere.

Informazioni e contatti

dove sono

Via della Grande Muraglia, 154 Scala C – Roma

dove sono

Via Vincenzo Balsamo, 22 – 73100 Lecce

dove sono

Via S. Pertini, 12 – Nardò (LE)
Open chat
Come posso aiutarti?
Ciao!
Come posso aiutarti?
Powered by